sabato, 26 maggio 2018 19:22
Advertisement
Home Page arrow Dall'Italia arrow Notizie dall'Italia arrow Presentazione dell'Antologia "Accenti diversi, storie diverse"

Menu principale
Home Page
Chi Siamo / Who we are
L'Associazione
Calabria Mondo
Redazione
Per contattarci e per associarsi
Editoriali
Dalla Calabria
Dall'Italia
Dal Mondo
Donne di Calabria
L'Unaie
Blog
Notizie ed Eventi
Consulenza legale
Paesi e bellezze di Calabria
UniversitÓ e ricerca
Indirizzi utili
Ricerca
Amministratore
Presentazione dell'Antologia "Accenti diversi, storie diverse" PDF Stampa E-mail
Scritto da Francesco Galeota   
sabato, 06 febbraio 2010 16:25
Dopo un lungo rinvio, causato da una improvvisa nevicata, finalmente si è svolta  regolarmente la presentazione dell’Antologia “Accenti diversi, storie diverse”. E’ stato il quarto appuntamento di “Sabato d’autore”, rassegna coordinata da Riccardo Cardellicchio per conto dell’Assessorato alla Cultura di San Miniato, che si avvale della collaborazione dell’Associazione Fiera del Libro Toscano, Circolo Arci di Isola, Comitato “Isola in festa”,  Consulta territoriale di Isola, La Scala, Ponte a Elsa, Roffia e Associazione culturale capannese. In “Accenti diversi,  storie diverse”, sono riuscito a mettere insieme ventitré autori per un viaggio, sull’onda di storie giocate tra realtà e fantasia, che inizia da un piccolo paese della costa ionica, Camini. “Da qui, strada facendo, presi per mano dagli autori, siamo stati portati in diverse regioni a conoscere molte storie che effettivamente fanno parte della nostra vita quotidiana.” Durante la manifestazione, come di consueto, c’è stata la lettura di alcuni brani del libro, affidata a due attrici dell’Associazione culturale capannese. In qualità di curatore poi, sono stato chiamato a chiarire alcune loro curiosità; una tra le tante, come sono arrivato a mettere insieme tanti autori. Ho ribadito così che ho fortemente voluto fare questo per il fatto di trovarlo molto interessante, sia dal lato di piacevole lettura sia da quello di diversità culturale. Così facendo però è altresì emerso, che per gioco ci siamo trovati a creare un vero laboratorio di scrittura, il quale permette di riconoscere chi ha talento letterario e di aiutarlo ad affinarlo. Al termine, è stato offerto, dall’organizzazione, un ricco aperitivo.

 


Top!